Codice Etico e di Comportamento

1) INTRODUZIONE

Il contesto di mercato, le esigenze degli operatori economici, le aspettative della società civile, il quadro normativo vigente, nazionale e internazionale, rende indispensabile codificare i principi etici, di comportamento, legittimità, lealtà, correttezza e trasparenza, in base ai quali deve essere conformata la condotta di tutti coloro che vi operano. La società I Praticelli spa è consapevole del ruolo economico e sociale che ricopre nel contesto in cui opera e dell’importanza della propria presenza e della propria attività per le persone e le aziende con cui intesse rapporti economici e di collaborazione.

Cosciente di questo, I Praticelli spa intende perseguire sempre, nello svolgimento delle proprie attività, elevati standard etici e deontologici. Le novità legislative introdotte recentemente in Europa e in Italia enfatizzano ancor di più la centralità dell’etica nel lavoro che, oltre a rappresentare un valore in sé, si pone sempre più come garanzia a vantaggio di tutti i soggetti pubblici o privati, persone giuridiche o fisiche, che sono “portatori di interesse” (definiti anche come “stakeholders”) verso I Praticelli spa. I Praticelli spa conferma, anche attraverso l’applicazione del presente “Codice Etico e di Comportamento”, di considerare l’eticità nei comportamenti quale uno dei primari punti di riferimento delle proprie attività e delle proprie scelte gestionali, nell’assoluta convinzione che l’obiettivo di conseguire interessi particolari non debba giustificare una condotta non in linea con i principi etici.

Il presente “Codice Etico e di Comportamento” è parte integrante del modello organizzativo, di gestione e controllo adottato da I Praticelli spa. La società I Praticelli spa richiede ai membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio dei Sindaci, dell’Organismo di Vigilanza (se costituito), ai direttori, ai dipendenti e ai collaboratori che operano per il I Praticelli spa, ai rappresentanti, ai dipendenti e ai collaboratori di agire sempre nel rispetto del presente “Codice Etico e di Comportamento”, delle normative vigenti, degli interessi legittimi di tutti gli stakeholders de I Praticelli spa e di farli rispettare nell’ambito delle proprie funzioni e responsabilità.

Il presente “Codice Etico e di Comportamento” (di seguito anche “Codice Etico” oppure “Codice”) di I Praticelli spa (di seguito anche “I Praticelli spa” oppure “la Società”) è stato emesso dal Consiglio di Amministrazione, nel rispetto della normativa vigente, dell’Atto Costitutivo e dello Statuto de I Praticelli spa, ed è stato approvato dal CdA con apposita delibera del 29 novembre 2021. Successive revisioni e/o modifiche del “Codice Etico e di Comportamento” dovranno comunque essere approvate dall’organo amministrativo.

2) I VALORI

I principali valori a cui si ispira il presente “Codice Etico e di Comportamento” sono:

Integrità Etica – Le azioni de I Praticelli spa sono improntate all’onestà e all’integrità etica, al fine di meritare e conservare la fiducia in ogni momento e il rispetto dei Soci, dei Consiglieri, dei direttori, dei dipendenti e dei collaboratori, dei clienti e dei fornitori, delle istituzioni e degli enti esterni, di tutte le persone fisiche e giuridiche che si relazionano con  I Praticelli spa.

Correttezza e trasparenza – Le informazioni che vengono diffuse da I Praticelli spa, sono complete, trasparenti, comprensibili e accurate, in modo da rispettare le leggi vigenti e permettere a coloro che le leggono e/o analizzano di assumere decisioni consapevoli, in merito alle relazioni da intrattenere con I Praticelli spa; le azioni de I Praticelli spa e la sua gestione sono improntate alla correttezza e trasparenza operativa e amministrativa, in modo da rispettare le leggi vigenti e al fine di fornire garanzia a tutti gli stakeholders.

Attenzione alle esigenze degli utenti finali – le attività de I Praticelli spa sono improntate allo sviluppo e all’erogazione di servizi che siano utili per gli utenti finali in modo che essi possano sempre riscontrare la convenienza e opportunità della gestione della Residenza Studentesca.

Attenzione alle esigenze dei dipendenti e collaboratori – La creazione di un ambiente di lavoro improntato alla correttezza, lealtà, rispetto reciproco, collaborazione, valorizzazione delle competenze professionali, responsabilizzazione, coinvolgimento, ricerca con continuità dello sviluppo e dell’innovazione, nel rispetto delle regole, dell’ambiente, della salute e della sicurezza delle persone, consente a chi vi opera di sentirsi rispettato e motivato, con la garanzia di vivere in un ambiente di lavoro sicuro e idoneo per la propria salute.

Equità, imparzialità, rispetto e dignità nel trattamento delle persone e imprese – I Praticelli spa offre i propri servizi e opportunità di lavoro senza discriminazioni basate sulla razza, religione, opinioni politiche, nazionalità, origine etnica, età, sesso, orientamenti sessuali, condizione fisica, stato civile, situazione familiare o qualunque altra discriminazione (in conformità con le leggi vigenti).

Rispetto dei diritti individuali e della dignità umana – I Praticelli spa ripudia ogni forma di lesione dei diritti individuali e della dignità umana, di schiavismo o di sfruttamento della manodopera minorile.

Ripudio del terrorismo e delle pratiche antidemocratiche e violente – I Praticelli spa ripudia ogni forma di soluzione delle controversie politiche, nazionali e internazionali, che siano perseguite attraverso attività terroristiche, pratiche antidemocratiche, violenze.

3) DESTINATARI DEL CODICE

Il presente Codice si applica, senza eccezioni, a tutti i membri del Consiglio di Amministrazione, del Collegio dei Sindaci, dell’Organismo di Vigilanza, ai dipendenti che operano per I Praticelli spa. I collaboratori esterni e i fornitori de I Praticelli spa, come anche i rappresentanti, i dipendenti e i collaboratori delle imprese partner e dei fornitori “Partner” de I Praticelli spa, sono tenuti ad osservare il presente Codice quando trattano con, o agiscono in nome e per conto de I Praticelli spa. 

Tutti questi soggetti, che operano direttamente o indirettamente con/per il I Praticelli spa, quale che sia il rapporto che li lega allo stesso, vengono di seguito definiti anche con il termine di: “Destinatari”.

4) QUADRO NORMATIVO INTERNO

Il quadro normativo interno de I Praticelli spa, rispettoso della legislazione vigente, nazionale e internazionale, consta principalmente di:

  • Statuto
  • Codice Etico
  • Delibere dell’Assemblea dei Soci
  • Delibere del Consiglio di Amministrazione
  • Modello di organizzazione, gestione e controllo
  • Sistema di Gestione Aziendale conforme alla norma Uni En Iso 9001
  • Sistema di Gestione ambientale conforme alla norma Uni En Iso 14001
  • Sistemi di gestione per la salute e sicurezza sul lavoro conforme alla norma Uni En Iso 45001 
  • Procedure e istruzioni operative, disposizioni di servizio, circolari

I membri dell’organo amministrativo, i Soci, i direttori, i dipendenti, i collaboratori e i soggetti esterni operanti, direttamente o indirettamente, per I Praticelli spa (procuratori, collaboratori a qualsiasi titolo, consulenti, fornitori, partner commerciali, ecc., quale che sia il rapporto che li lega al I Praticelli spa) sono tenuti a rispettare il quadro normativo citato, ciascuno per il proprio ambito di competenza e ruolo.

5) DIFFUSIONE DEL CODICE ETICO

I Praticelli spa si impegna a garantire una puntuale diffusione interna ed esterna del Codice mediante:

  • distribuzione del Codice a tutti i componenti degli Organi societari e a tutti i dipendenti de I Praticelli spa
  • pubblicazione del Codice sul sito web de I Praticelli spa.

Il Consiglio di Amministrazione de I Praticelli spa, in condivisione con l’Organismo di Vigilanza assicura le attività di controllo e auditing e, inoltre, periodiche iniziative di formazione sui contenuti del Codice e sulle materie connesse, rivolte ai dipendenti e ai collaboratori che agiscono in nome e per conto de I Praticelli spa.

6) IMPEGNO AL RISPETTO DEL CODICE

A discrezione del Consiglio di Amministrazione de I Praticelli spa e/o dell’Organismo di Vigilanza potrà essere richiesto ai dipendenti, collaboratori, Consiglieri, Soci, controparti esterne, di firmare una dichiarazione in cui attestino di aver ricevuto il presente Codice, di averlo compreso e accettato, di agire sempre in conformità ai contenuti del presente Codice, di non essere a conoscenza di violazioni dello stesso.

A discrezione del Consiglio di Amministrazione de I Praticelli spa potrà essere prevista nei contratti con le Terze Parti che agiscono in nome e per conto de I Praticelli spa (anch’essi “Destinatari”) l’introduzione di clausole e/o la sottoscrizione di dichiarazioni volte sia a formalizzare l’impegno al rispetto del presente Codice, sia a disciplinare le sanzioni di natura contrattuale per l’ipotesi di violazione di tale impegno.

7) COMPORTAMENTI

In questo “Codice Etico e di Comportamento” sono sviluppati i principi etici e di comportamento applicati da I Praticelli spa, nel rispetto della legislazione italiana e internazionale. 
Quanto previsto nel presente capitolo dei “Comportamenti” si applica a tutti i “Destinatari” (come definiti nel precedente capitolo 3), ciascuno per il proprio ambito di competenza e ruolo, quando trattano o agiscono in nome e per conto de I Praticelli spa.

7.1 Dichiarazioni generali

I Praticelli spa si impegna a condurre le attività in conformità ai più alti principi etici, morali e giuridici. I Consiglieri, i Soci, i dipendenti e i collaboratori de I Praticelli spa devono assicurare il rispetto di tali principi nello svolgimento delle loro attività ed il presente codice deve essere utilizzato da tutti i “Destinatari” come una guida di riferimento.

7.2 Rispetto della legislazione vigente e delle normative interne

I Praticelli spa opera in ottemperanza a tutte le leggi, regolamenti, normative, vigenti e applicabili. Inoltre, I Praticelli spa opera in conformità con il quadro normativo interno di cui si è dotata.

I Praticelli spa ha accesso a consulenze legali e fornirà i pareri necessari, nel rispetto delle regole e consuetudini opportune, perché il presente Codice venga comunque rispettato. Nella loro condotta con gli altri (tra cui i funzionari delle Istituzioni e degli Enti Pubblici, i clienti e i fornitori) i dipendenti e gli amministratori de I Praticelli spa devono attenersi specificamente a quanto prescritto nel presente Codice, nel Modello organizzativo, di gestione e controllo de I Praticelli spa, e devono evitare qualsiasi violazione delle normative o impressione di scorrettezza.

In particolare, i “Destinatari” del Codice si devono astenere dal porre in essere comportamenti che possano determinare o favorire la commissione di reati previsti dal D.lgs. 231/01.

7.3 Conflitto di interessi e opportunità personali

Un “conflitto di interessi” si verifica quando gli interessi privati di un individuo interferiscono, o sembrano interferire, con gli interessi de I Praticelli spa nell’insieme e, in particolare, quando viene affidata una responsabilità decisionale ad un soggetto che abbia interessi personali o professionali in conflitto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità (in tali situazioni, infatti, il soggetto potrebbe venir meno alla responsabilità affidatagli visti i propri interessi in causa).

Per esempio, si verificano situazioni di “conflitto di interessi” per I Praticelli spa quando un Consigliere, o un dipendente, o un collaboratore de I Praticelli spa compie azioni contrarie agli interessi de I Praticelli spa, al fine di favorire i propri interessi personali; oppure, quando un Consigliere, un dipendente, un collaboratore de I Praticelli spa, o relativo familiare o conoscente, riceve in modo improprio denaro, finanziamenti, benefici personali o altro vantaggio, a causa del ruolo che hanno all’interno de I Praticelli spa.

L’esistenza di un “conflitto di interessi” non costituisce di per sé prova che siano state commesse scorrettezze. Esso può tuttavia costituire un’agevolazione nel caso in cui si cerchi di influenzare il risultato di una decisione per trarne un beneficio. L’essere in conflitto di interessi ed abusare effettivamente della propria posizione restano però due aspetti distinti.

Un conflitto di interessi esiste a prescindere dal fatto che ad esso segua una condotta impropria o meno. Consiglieri, Soci, dipendenti e collaboratori de I Praticelli spa devono evitare qualunque attività o interesse che possa gettare discredito sulla loro integrità e sul loro buon nome, o sull’integrità e il buon nome de I Praticelli spa.

Ogni individuo è tenuto a evitare non solo situazioni che possano portare ad un conflitto di interessi personale, ma anche tutte quelle situazioni che possono dare l’impressione di un tale conflitto di interessi.

Ciononostante, un Consigliere, un dipendente, un collaboratore de I Praticelli spa può avere interessi personali “esterni” all’azienda (interessi connessi con i suoi investimenti personali, i suoi contatti d’affari o assimilabili, i suoi familiari) che interferiscono o potrebbero interferire con gli interessi de I Praticelli spa nel suo complesso.

Nei casi in cui un Consigliere, un dipendente, un collaboratore de I Praticelli spa avesse speciali relazioni verso un interesse esterno alla società I Praticelli spa, dovrà escludersi dal processo decisionale relativamente agli affari de I Praticelli spa o agli affari potenziali con quell’interesse esterno.

Per esempio, non dovrà avere interessi (finanziari, di impiego, o di altra natura) presso un concorrente de I Praticelli spa, un rivenditore, fornitore, venditore, cliente, tale da creare un conflitto di lealtà o da darne l’impressione, o che possa dare adito a illazioni o malintesi, a meno che la questione sia stata completamente chiarita per scritto e approvata dal Consiglio di Amministrazione de I Praticelli spa e/o dall’Organismo di Vigilanza. Consiglieri, Soci, dipendenti e collaboratori de I Praticelli spa hanno l’obbligo nei confronti de I Praticelli spa di favorire i legittimi interessi della società I Praticelli spa quando se ne presenta l’opportunità.

Chi dovesse venire a conoscenza di un conflitto di interessi evidente o potenziale, deve immediatamente informare il Presidente de I Praticelli spa e/o l’Organismo di Vigilanza.

7.4 Pagamenti a funzionari o ad altri dipendenti pubblici

È vietato l’uso di fondi o beni de I Praticelli spa per qualunque scopo che violi leggi e normative vigenti e applicabili.

Non sono ammesse tangenti, “bustarelle” o altri pagamenti per scopi illegali, a vantaggio di funzionari statali, rivenditori, fornitori, venditori, clienti o altri.

Tale politica si applica non solo ai pagamenti diretti, ma anche ai pagamenti indiretti effettuati in qualunque forma tramite consulenti o altri terzi.

7.5 Contributi politici

I Praticelli spa non eroga contributi, diretti o indiretti per il finanziamento di partiti politici, movimenti, organizzazioni politiche e sindacali, altri comitati in genere, né dei loro rappresentanti o candidati, e non finanzia associazioni, né effettua sponsorizzazioni di manifestazioni o congressi che abbiano come finalità la propaganda politica, se non nel rispetto di quanto previsto dalla normativa vigente in materia.

Nessun bene o struttura de I Praticelli spa potrà essere utilizzato direttamente o indirettamente (tramite lobbisti, comitati di azione politica o altro) per candidati a cariche politiche o organizzazioni politiche senza previa approvazione scritta da parte del Presidente de I Praticelli spa (ci si attende che il Presidente porrà il veto su attività illecite, in riferimento alle normative applicabili).

Ciascun Consigliere, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa può, chiaramente, dare contributi a titolo personale ai candidati o al partito politico di sua scelta, ma nessun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa sarà ricompensato o rimborsato dai I Praticelli spa per qualsiasi contributo concesso a titolo personale.

7.6 Regalie e favori personali

I Praticelli spa stabilisce che i Consiglieri, i Soci, i dipendenti, i collaboratori si devono astenere dall’erogare o promettere a terzi somme di denaro o altri benefici in qualunque forma e modo, anche indiretto, per promuovere o favorire gli interessi de I Praticelli spa, anche se sottoposti a illecite pressioni.

Essi non possono accettare per sé o per altri tali somme e/o benefici per promuovere o favorire interessi di terzi nei rapporti con I Praticelli spa.

Nessun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa può ricevere doni, beni, servizi, sconti, privilegi, intrattenimenti o altri favori da o offrirli a un concorrente, rivenditore, fornitore, venditore, cliente o altra parte interessata attuale o potenziale, tranne nelle seguenti condizioni:

  • la ricezione o la consegna di tale bene, evento o servizio è legale in base a tutte le normative applicabili, incluso leggi statali e locali nazionali e dei paesi in cui I Praticelli spa conduce affari, ed è abituale, corretto e coerente con le buone pratiche di condotta degli affari e le consuetudini locali;
  • il bene in questione è puramente nominale e di modico valore (non supera i 250,00 euro), non è in denaro (offrire o ricevere denaro come regalo è vietato);
  • i beni o favori devono essere ascrivibili unicamente ad atti di reciproca cortesia, nell’ambito di corretti rapporti commerciali e di quanto prescritto dalla normativa interna;
  • la divulgazione in pubblico di tale atto non creerebbe imbarazzo per I Praticelli spa. Qualunque eccezione a questa politica deve essere comunicata per scritto e approvata per scritto dal Presidente de I Praticelli spa prima della ricezione e accettazione o consegna del bene o favore in questione.

Tutte le eccezioni a questa politica approvate dal Presidente de I Praticelli spa devono essere controllate trimestralmente dal Collegio di Sindaci.

I Praticelli spa può riconoscere contributi, regalie e liberalità a favore di soggetti aventi finalità sociali, morali, scientifiche, culturali e sportive; di questi soggetti verifica l’onorabilità e la correttezza delle attività svolte.

7.7 Antiriciclaggio

I Praticelli spa e tutte le persone che operano per I Praticelli spa non devono mai svolgere o essere coinvolti in attività tali da implicare il riciclaggio (cioè l’accettazione o il trattamento) di introiti da attività delittuose in qualsivoglia forma o modo; quindi, devono verificare in via preventiva le informazioni disponibili (incluse informazioni finanziarie) su controparti commerciali, fornitori, collaboratori e terzi in genere, al fine di appurare la loro rispettabilità e la legittimità della loro attività prima di instaurare con questi rapporti d’affari. 

I Praticelli spa deve sempre ottemperare all’applicazione delle normative antiriciclaggio in qualsiasi giurisdizione competente.

7.8 Tutela e uso corretto del patrimonio della società 

Consiglieri, Soci, dipendenti e collaboratori de I Praticelli spa devono proteggere i beni de I Praticelli spa e garantirne l’utilizzo efficiente. Il furto, la negligenza e lo spreco hanno un impatto diretto sulla redditività de I Praticelli spa e sono espressamente proibiti.

Tutti i beni devono essere usati per legittimi fini sociali. Il Consiglio di Amministrazione, la Presidenza, la Direzione de I Praticelli spa si impegnano a salvaguardare il patrimonio consortile, utilizzando criteri di sana e prudente gestione.

7.9 Accuratezza nelle registrazioni e nelle rendicontazioni

I libri contabili, i bilanci e le registrazioni contabili de I Praticelli spa devono riflettere accuratamente e fedelmente tutte le operazioni sottostanti.

Tutte le attività e le passività devono essere adeguatamente registrate sui libri contabili de I Praticelli spa. Nessun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa deve fare una dichiarazione falsa o ingannevole ai sindaci interni o esterni. Inoltre, nessun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa deve celare o falsare le informazioni in modo da rendere le dichiarazioni, fornite a tali sindaci, chiare e non fuorvianti.

E’ vietata la costituzione, nascosta o non contabilizzata, di fondi finanziari o attività de I Praticelli spa. Nessuna falsa o fittizia entrata o dichiarazione deve mai essere riportata nei libri contabili o nelle registrazioni o nelle dichiarazioni de I Praticelli spa per nessuna ragione, e nessun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa deve sottrarre o appropriarsi indebitamente di fondi o beni patrimoniali de I Praticelli spa o essere coinvolto in qualsiasi decisione che abbia per risultato tali atti.

Tutte le informazioni di rendicontazione (come ad esempio rapporti di spesa, trasmissioni di fatture, rilevazioni inventariali, ecc.) devono essere accurate, reali e tempestive e devono fornire la rappresentazione veritiera dei fatti.

È previsto l’obbligo di archiviare la documentazione a supporto di ogni attività del processo adottando tutte le misure di sicurezza, fisica e logica necessarie.

Nessuna operazione e nessun pagamento effettuati per conto de I Praticelli spa devono avvenire con l’intenzione o la consapevolezza che la transazione o il pagamento siano diversi da quelli indicati nella documentazione di supporto. 

Chi dovesse ritenere che possano esistere tali tipi di fondi, attività, entrate, operazioni o pagamenti, deve farne immediata comunicazione al Presidente de I Praticelli spa e/o all’Organismo di Vigilanza che, se lo riterrà opportuno, lo segnalerà al Collegio dei Sindaci.

7.10 Riservatezza

Consiglieri, Soci, dipendenti e collaboratori de I Praticelli spa devono mantenere la riservatezza delle informazioni de I Praticelli spa, a meno che la divulgazione sia autorizzata o legalmente consentita.

Le informazioni da ritenersi “riservate” sono tutte le informazioni che non sono rese pubbliche e che potrebbero essere utili ai concorrenti o dannose per I Praticelli spa qualora venissero divulgate.

7.11 Privacy del dipendente e del collaboratore

I Praticelli spa raccoglie o tratta dati personali relativi a ciascun dipendente e collaboratore. L’accesso a tali informazioni è limitato alle persone che hanno necessità di conoscerle per lavoro.

I dipendenti e collaboratori non dovranno inserire informazioni o oggetti personali nei locali, computer e beni de I Praticelli spa se non vogliono che tali informazioni o oggetti siano noti a I Praticelli spa. Se necessario, I Praticelli spa potrà effettuare ricerche negli spazi di lavoro (incluso scrivanie e computer), caselle vocali, record relativi alle carte di credito o in altre aree o oggetti di proprietà de I Praticelli spa.

Le attrezzature, i sistemi, le strutture, le carte di credito e le forniture de I Praticelli spa devono essere usate esclusivamente per condurre gli affari de I Praticelli spa.

7.12 Pari opportunità di lavoro

Ogni dipendente o candidato all’assunzione deve essere trattato dal I Praticelli spa in modo “equo”, sulla base delle qualifiche individuali, delle capacità, delle esperienze, degli altri usuali criteri e consuetudini di assunzione.

I Praticelli spa richiede che tutte le attività relative alla gestione del personale siano svolte senza riguardo alla razza, alla religione, al colore della pelle, al sesso, all’origine nazionale, alla disabilità o alla condizione sociale. Nessun dipendente deve essere discriminato in riferimento a tali aspetti.

I Praticelli spa si aspetta che i suoi Consiglieri, Soci, dipendenti e collaboratori rispettino, tutte le disposizioni legislative e regolamentari in materia di discriminazione e molestie. Oltre alla conformità alla legge vigente e applicabile, I Praticelli spa si adopera, attraverso una particolare attenzione nell’accettazione delle diversità, per creare e mantenere un ambiente di lavoro in cui tutti siano liberi dalla discriminazione e dalle molestie, al fine di garantire la sicurezza personale e lo sviluppo delle proprie potenzialità.

7.13 Uso della Posta Elettronica e di Internet

I sistemi di posta elettronica e internet sono messi a disposizione da I Praticelli spa per finalità connesse agli scopi sociali e all’esercizio della specifica attività lavorativa.

All’invio della posta elettronica deve essere prestata almeno la stessa attenzione riservata ad altre forme di comunicazione scritta, poiché è importante ricordare che la posta elettronica può essere intercettata, può essere creato un dossier permanente, può essere stampata o inoltrata ad altri diversi dai corretti destinatari e può essere conservata per molto tempo sul computer del destinatario.

La connessione ad internet o i computer de I Praticelli spa non devono essere utilizzati per consultare, trasmettere o scaricare contenuti non appropriati e non finalizzati all’attività lavorativa con particolare riguardo alla consultazione di siti pornografici e pedopornografici (in riferimento ai “Delitti contro la personalità individuale”, ex D.lgs. 231/01 art. 25-quinquies).

Non è consentito ai Consiglieri, Soci, dipendenti, collaboratori de I Praticelli spa utilizzare (in riferimento ai Delitti informatici e trattamento illecito di informazioni ex D.lgs. 231/01 art. 24 bis) i supporti informatici de I Praticelli spa o di terzi per:

  • “entrare” abusivamente in sistemi informatici dello Stato, di enti pubblici e comunque di terzi;
  • detenere e diffonderne codici di accesso;
  • danneggiarne informazioni, dati e programmi informatici;
  • interromperne l’operatività e la connessa attività di comunicazione;
  • produrre documenti informatici pubblici falsi.

Ognuna di queste fattispecie di comportamento costituisce condotta perseguibile penalmente.

7.14 Salute e sicurezza sul lavoro e rispetto della normativa (D.lgs. 81/2008)

È obiettivo de I Praticelli spa fornire alle persone un ambiente di lavoro privo di qualsiasi pericolo per la salute, garantire che tutte le strutture aziendali applichino adeguate misure di sicurezza, conformi alle disposizioni legislative e regolamentari che disciplinano la sicurezza e la salute dei lavoratori, formare e sensibilizzare i lavoratori alla sicurezza sul lavoro.

Tutti i Consiglieri, Soci, dipendenti, collaboratori de I Praticelli spa devono attenersi alle norme di sicurezza e devono segnalare eventuali timori in materia di sanità o di sicurezza alla Direzione de I Praticelli spa. Nella gestione della salute e sicurezza sul lavoro, I Praticelli spa fa riferimento ai seguenti principi e criteri fondamentali:

  • valutare i rischi e intervenire per minimizzarli;
  • adeguare il lavoro alle persone, soprattutto per quanto concerne la concezione dei posti di lavoro e la scelta delle attrezzature di lavoro e dei metodi di lavoro e di produzione, in particolare per attenuare il lavoro monotono e il lavoro ripetitivo e per ridurne gli effetti sulla salute;
  • tener conto del grado di evoluzione delle tecnologie;
  • realizzare la prevenzione, mirando ad un complesso coerente di interventi che integrino tecnica, condizioni, organizzazione del lavoro, rispetto delle relazioni sociali e dei fattori ambientali;
  • formare e informare i lavoratori dei rischi connessi all’attività aziendale secondo quanto definito nel documento di valutazione dei rischi e prescritto dalla normativa vigente;
  • impartire adeguate istruzioni ai lavoratori.

In tale ottica e ai fini del perseguimento del massimo livello di sicurezza, i lavoratori sono tenuti a: contribuire all’adempimento degli obblighi previsti a tutela della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro; osservare le disposizioni e le istruzioni impartite, ai fini della protezione collettiva ed individuale; utilizzare correttamente le attrezzature di lavoro, nonché i dispositivi e le protezioni di sicurezza; partecipare ai programmi di formazione e di addestramento organizzati dall’azienda; sottoporsi ai controlli sanitari previsti dal D.lgs. 81/08 o comunque disposti dal medico competente (nel rispetto del D.lgs. n. 81/08 Art.20, comma 2).

7.15 Tutela dell’ambiente

I Praticelli spa è impegnato a proteggere la salute umana e l’ambiente. L’adempimento di questo impegno è un obiettivo di primaria importanza ed è responsabilità di ogni persona coinvolta nelle attività de I Praticelli spa.

A tal proposito, I Praticelli spa implementerà, gradualmente, i seguenti principi ambientali:

  • inserire la gestione ambientale fra le massime priorità e destinare le risorse necessarie per garantire che le attività de I Praticelli spa siano condotte in modo ecocompatibile e che siano rispettate le normative in materia di tutela ambientale;
  • educare, formare e motivare le persone coinvolte nelle attività de I Praticelli spa a condurre tali attività in modo ecocompatibile e a comunicare e rafforzare il senso di responsabilità verso l’attenta gestione dell’ambiente
  • gestire le strutture e condurre le attività tenendo in considerazione l’efficiente utilizzo dell’energia e dei materiali, l’uso sostenibile delle risorse rinnovabili, la riduzione al minimo dell’impatto negativo sull’ambiente e della generazione di rifiuti, la gestione responsabile e sicura dei rifiuti.

 

7.16 Correttezza nei comportamenti

Ciascun Consigliere, socio, dipendente, collaboratore de I Praticelli spa deve comportarsi in maniera corretta con tutti gli stakeholders de I Praticelli spa e non deve trarre indebitamente vantaggio da nessuno attraverso la manipolazione, l’occultamento, l’abuso di informazioni privilegiate, il travisamento di fatti, o qualsiasi altra pratica sleale.

7.17 Rapporti con i Soci

I Praticelli spa può intraprendere iniziative imprenditoriali congiuntamente ad altri soggetti Soci. Nello sviluppo di queste iniziative I Praticelli spa deve:

  • richiedere ai Soci di attenersi ai contenuti del presente Codice Etico, includendo nei contratti l’obbligazione espressa di accettarli e rispettarli;
  • accertarsi che i fornitori operino in linea con quanto prescritto dal presente Codice;
  • assicurare la trasparenza degli accordi ed evitare la sottoscrizione di patti o accordi segreti contrari alla legge;
  • mantenere con i Soci rapporti franchi, aperti e collaborativi;
  • richiedere ai Soci di segnalare tempestivamente al Presidente de I Praticelli spa e/o all’Organismo di Vigilanza qualsiasi comportamento che appaia contrario ai principi del Codice Etico.

 

7.18 Rapporti con i collaboratori esterni

Ai collaboratori esterni (consulenti, studi professionali, intermediari, ecc.) è richiesto di osservare i principi contenuti nel presente Codice Etico. I Praticelli spa deve:

  • valutare attentamente l’opportunità di avvalersi di collaboratori esterni
  • selezionare solo controparti di adeguata qualificazione professionale e reputazione
  • ottenere dal collaboratore esterno l’assicurazione di operare nell’ambito delle leggi e normative vigenti e di fornire un costante e conveniente soddisfacimento del rapporto contrattuale in termini di livello di prestazione, qualità, costo e tempi
  • richiedere ai collaboratori esterni di attenersi ai contenuti del presente Codice Etico, includendo nei contratti l’obbligazione espressa di accettarli e rispettarli
  • richiedere ai collaboratori esterni di segnalare tempestivamente al Presidente de I Praticelli spa e/o all’Organismo di Vigilanza qualsiasi comportamento che appaia contrario ai principi del Codice Etico.


7.19 Rapporti con le Terze Parti

I Praticelli spa seleziona i Fornitori e i Partner nel rispetto dei principi di trasparenza, imparzialità e correttezza, appurando l’effettiva competenza tecnica e professionale degli stessi e l’idoneità dei mezzi/strumenti utilizzati per far fronte agli accordi presi. Soci, Fornitori e Partner (di seguito anche “Terze Parti”) devono conoscere e rispettare il presente Codice.

La stipula di contratti tra I Praticelli spa e le Terze Parti deve avvenire per iscritto.

Il contratto deve riportare anche l’esplicita accettazione dei principi del presente Codice e delle regole e procedure pertinenti. Tra gli altri, I Praticelli spa richiede e verifica che i propri Soci, Fornitori e Partner rispettino gli obblighi di legge in tema di sicurezza lavoro e rispetto delle condizioni igienico-sanitarie e di sicurezza. In quest’ottica I Praticelli spa può prevedere tra le condizioni contrattuali anche la richiesta di documentazione probante, al fine di prevenire i rischi legati a tali tipologie di reati.

I Praticelli spa prevede nei contratti con Soci, Fornitori e Partner la presenza di clausole risolutive espresse con riferimento all’ipotesi di gravi violazioni dei precetti del presente Codice.

7.20 Tutela del dipendente che segnala illeciti (cd. whistleblowing)

La Società si impegna a tutelare e a proteggere da misure discriminatorie tutti coloro che presentano segnalazioni circostanziate di condotte illecite, con riferimento ai reati presupposto del D.Lgs 231/2001 e, fondate su elementi di fatto precisi e concordanti, o di violazioni del modello di organizzazione e gestione dell’ente, di cui siano venuti a conoscenza in ragione delle funzioni svolte.

8) SISTEMA SANZIONATORIO

Le disposizioni del presente Codice Etico sono parte integrante delle obbligazioni contrattuali assunte dai “Destinatari” (soggetti riportati al cap. 3) e dai soggetti, pubblici o privati, aventi relazioni d’affari con I Praticelli spa.

La violazione dei principi fissati nel Codice e nelle procedure previste dai protocolli interni, compromette il rapporto fiduciario tra I Praticelli spa ed i propri amministratori Consiglieri, Soci, dipendenti, consulenti, collaboratori a vario titolo, clienti, fornitori e partners, commerciali e finanziari.

Nei casi in cui il comportamento costituisca reato ed in ragione della conseguente compromissione del rapporto di fiducia con I Praticelli spa, I Praticelli spa stesso è nel diritto di perseguire azioni disciplinari, a prescindere dall’eventuale instaurazione di un giudizio penale.

Nel caso di rapporto di lavoro subordinato e per quanto relativo alla tipologia di sanzioni irrogabili, sono da applicare le procedure previste dall’art. 1 dello Statuto dei Lavoratori e/o da normative speciali, dove applicabili, caratterizzato, oltre che dal principio di tipicità delle violazioni, anche dal principio di tipicità delle sanzioni.

I provvedimenti disciplinari per le violazioni del Codice sono adottati dal Consiglio di Amministrazione de I Praticelli spa, informandone l’Organismo di Vigilanza in coerenza con le leggi vigenti e con i relativi contratti di lavoro nazionali o aziendali.

Specificamente, nel caso di mancata osservanza degli “obblighi dei lavoratori”, come riportati nel paragrafo “Salute e sicurezza sul lavoro” del D.lgs. n. 81/08, Art. 59 comma 1 lettera a), sono applicabili sanzioni con l’arresto fino a un mese o con l’ammenda da 200 a 600 euro.

Qualora la violazione delle regole fosse invece posta in essere da altri soggetti (terzi) tenuti al rispetto del presente Codice in virtù di apposite clausole inserite nei relativi rapporti contrattuali, tale mancato rispetto comporterebbe l’irrogazione delle sanzioni della diffida, dell’applicazione di una penale come risarcimento dei danni, della risoluzione del contratto.

Le presenti disposizioni integrano quanto presente all’interno del modello di organizzazione e gestione ex dlgs 231. In caso di eventuali difformità e/o incongruenze tra i due documenti, si farà esclusivo riferimento a quanto riportato nel modello “231”.

 In questo senso I Praticelli spa provvede, ove possibile, all’inserimento di clausole, tra cui clausole risolutive espresse, nei contratti di fornitura o collaborazione, agenzia, partnership, appalto, ecc., che facciano esplicito riferimento al rispetto delle disposizioni del Codice.

Approvato dal CdA il 29/11/2021